Una guida passo passo per pulire la cucina e tutto ciò che contiene

Una guida passo passo per pulire la cucina e tutto ciò che contiene

In quanto centro della tua vita domestica e luogo in cui ha luogo il nutrimento sia letterale che figurativo , la tua cucina è il cuore della tua casa. Questo potrebbe essere il motivo per cui avere una cucina pulita sembra il primo passo per avere una casa completamente pulita . In effetti, anche se non sei in grado di raggiungere spesso quello stato idilliaco di pulizia di tutta la casa, pulire la tua cucina fa molto per farla sentire come se l’avessi fatta.

Mentre riordinare la tua cucina ogni giorno è fondamentale per mantenere uno spazio che abbia sempre l’aspetto migliore, una pulizia profonda regolare è sempre una buona idea. “Pulizia profonda regolare” qui significa qualcosa che cade tra una pulizia di routine dopo cena e un vero e proprio aggiornamento della cucina (il tipo in cui immergi le cappe unte del forno e spolvera le batterie del condensatore del frigorifero ). Basta uno scrub per avere la tua cucina senza macchie.

Ecco una guida su cosa pulire, come pulirlo e in quale ordine. Ma prima, abbiamo alcune cose utili da tenere a mente se vuoi mantenere la pulizia della tua cucina breve e mirata.

Alcune cose da ricordare mentre pulisci la tua cucina

Tieni a mente queste cose per rendere la tua esperienza di pulizia della cucina il più piacevole ed efficiente possibile:

1. Non entrare troppo in profondità in questo tipo di pulizia

Stai andando per una pulizia generale più profonda , non una pulizia profonda dei singoli oggetti. Se sei tentato di pulire l’interno del forno, pulire a fondo la lavastoviglie, smontare il tostapane o strofinare lo stucco, saltalo per ora e pianifica di farlo presto.

2. Usa gli strumenti giusti

Avere il giusto kit di pulizia a portata di mano rende ogni lavoro più soddisfacente ed efficace. Per pulire la cucina, potresti voler avere a portata di mano un raschietto a lama di rasoio per raschiare la sporcizia dal tuo piano cottura in vetro, ad esempio. Tieni inoltre presente che mentre l’aceto bianco è sicuramente un cavallo di battaglia per la pulizia, l’acido nell’aceto può danneggiare i ripiani in pietra naturale come il granito .

Pulizia della cucina: una guida passo passo

La routine di pulizia descritta in questo post è intesa per una pulizia settimanale o bisettimanale, a seconda dell’uso intenso della cucina.

Ecco come rendere immacolata la tua cucina in circa un’ora:

1. Elimina il disordine dai tuoi contatori

In primo luogo, non puoi pulire adeguatamente la spazzatura che non appartiene alla tua cucina. Inizia in un angolo della cucina, o in una sezione del bancone, e rimuovi tutto ciò che non appartiene ai tuoi ripiani . Potrebbe essere un buon momento per utilizzare il metodo del cesto della biancheria . Non impantanarti o aumentare il potenziale di distrazione mettendo via gli oggetti uno per uno in questo momento. Basta allontanarli dal bancone. Puoi mettere le cose dove vanno dopo che tutti i banconi sono liberi o dopo che la cucina è completamente pulita

2. Svuotare la lavastoviglie e lo scolapiatti e lavare le stoviglie

Sia che la tua cucina sia abbastanza pulita all’inizio o che tu abbia dei piatti o pentole sporchi galleggianti che devono ancora essere lavati, iniziare con posti vuoti dove mettere i tuoi piatti appena lavati assicura che i colli di bottiglia non ostacolino i tuoi sforzi di pulizia. Se la lavastoviglie è piena o quasi piena di stoviglie sporche, lava prima le stoviglie residue e poi accendi la lavastoviglie prima di continuare a pulire. Lava tutti i piatti che sono in giro, comprese quelle bottiglie d’acqua che tendono a essere sul bancone vicino al lavandino.

3. Spolverate le parti superiori del frigorifero e degli armadietti

Non importa quale stanza stai affrontando, pulire da cima a fondo ha sempre un senso. In questo modo, poiché lo sporco e la polvere vengono rimossi e si depositano sulla successiva superficie inferiore, sei sicuro di pulirla. In cucina, puoi iniziare dalla parte superiore spolverando le plafoniere, la parte superiore del frigorifero e le parti superiori dei tuoi armadi.

4. Pulisci i piccoli elettrodomestici

Quindi, pulisci rapidamente i tuoi piccoli elettrodomestici. Non vuoi dedicare troppo tempo a questo o pulire troppo a fondo, ma è una buona opportunità per brillare e rimuovere i detriti dal tuo forno a microonde, macchina per il caffè, tostapane/tostapane o robot da cucina. Inizia con gli interni, eliminando le briciole dai tostapane ed eseguendo un ciclo di aceto attraverso la tua caffettiera. Cuocere a vapore l’interno del microonde con l’aceto e strofinare. Termina pulendo l’esterno di ogni piccolo elettrodomestico. Utilizzare un panno in microfibra inumidito con una soluzione di aceto bianco o un po’ di detergente multiuso . (Ma non usare l’aceto sull’acciaio inossidabile: potrebbe togliere la lucentezza.)

5. Pulisci tutto ciò che rimane fuori sui tuoi banconi

Oltre ad alcuni piccoli elettrodomestici che vengono utilizzati regolarmente, potresti avere un vassoio di oli da cucina, una griglia di tazze o un’urna con gli utensili da cucina sui ripiani. Assicurati che questi elementi siano puliti. Spolvera i vassoi o lavali o asciugali, pulisci eventuali bottiglie o contenitori e, mentre ci sei, considera se c’è qualcosa che hai tenuto sui banconi che potresti invece mettere in un armadietto o in un cassetto . Questo è anche un buon momento per pulire lo scolapiatti (svuotarlo prima, ovviamente) e gettare lo stendibiancheria nel bucato.

6. Strofina l’esterno della stufa e del forno

Ancora una volta, una pulizia approfondita del forno potrebbe essere meglio eseguita in un altro momento, ma una breve pulizia dell’esterno fa molto per ottenere una cucina perfetta. Inizia dall’alto: se hai un piano cottura a gas , rimuovi le griglie (puoi metterle a bagno se sono sporche) e pulisci la superficie sottostante con un detergente multiuso ; se si dispone di fornelli elettrici , questi possono essere puliti con detersivo per piatti diluito (di nuovo, pulire la superficie sottostante con un detergente multiuso); e un piano cottura elettrico in vetro è semplicissimo, basta pulire il tutto con acqua tiepida e sapone.

Una volta che la parte superiore è pulita, strofina la parte anteriore del forno con un detergente multiuso, aceto bianco o detersivo per piatti diluito. Non dimenticare le manopole e il display!

7. Pulisci i tuoi contatori

Una volta che i tuoi piatti sono tutti lavati, hai spolverato e i tuoi piccoli elettrodomestici sono perfettamente puliti, è il momento di dare ai tuoi banconi un trattamento regale. Lavorando in sezioni, togli tutto dai tuoi banconi, comprese le cose che ci vivono, come il vassoio degli oli da cucina o l’urna degli utensili da cucina. Rimuovere le briciole catturate tra i ripiani e il forno con una carta di credito o un raschietto per teglie , se necessario. Pulisci accuratamente i tuoi banconi con un po’ di detergente appropriato per il tuo tipo di bancone e un panno in microfibra . Asciugare per far brillare i contatori. Ripetere con ogni sezione del contatore.

8. Pulisci a fondo il tuo lavandino

Pulire a fondo il lavandino è più facile di quanto possa sembrare. Per prima cosa, risciacqualo. Usa un detersivo abrasivo come Bon Ami o Bar Keeper’s Friend , assicurandoti di affrontare angoli e fessure con una spazzola per la pulizia dei dettagli . Strofina anche il rubinetto e tutti i portaspugne o portasapone. Sciacquare tutto. Termina riempiendo il lavandino con acqua calda e aggiungendo candeggina all’acqua. Lasciar riposare una decina di minuti e scolare.

Se hai un tritarifiuti e vuoi mantenerlo profumato, puoi aggiungere i limoni (o la buccia di limone) o qualsiasi altro agrume allo scarico ed eseguire lo smaltimento (con l’acqua corrente).

9. Svuota il frigorifero

Questo potrebbe non essere il momento di pulire a fondo un intero frigorifero , ma esamina gli scaffali e rimuovi tutto ciò che è scaduto, pulisci eventuali fuoriuscite e riponi le cose al posto giusto.

10. Pulisci l’esterno dei tuoi grandi elettrodomestici

Pulisci l’esterno del frigorifero e della lavastoviglie. Lucidare con un detergente per acciaio inossidabile, se appropriato.

11. Svuota e pulisci il bidone della spazzatura

Ora potrebbe non essere il momento di lavare completamente il tuo bidone della spazzatura, ma rendilo il più pulito possibile all’interno della cucina portando fuori la spazzatura se è piena, aspirando eventuali briciole sul fondo del bidone e asciugandolo dentro e fuori con una salvietta disinfettante . Fai lo stesso con i contenitori per il riciclaggio e il compost.

12. Spazza, aspira e lava il pavimento

Spazza con una scopa per raccogliere tutte le briciole e i detriti più grandi che finiscono sul pavimento della cucina, specialmente vicino ai piedi dell’armadio. Spingi anche la tua scopa sotto il frigorifero e il forno. Dopo aver spazzato, utilizzare un aspirapolvere per ottenere la polvere fine e lo sporco. Seguilo con un lavaggio accurato per ottenere sporco e sporcizia.

13. Aggiungi i tuoi ritocchi finali

Come coronamento della tua cucina appena incontaminata, sostituisci spugne , stracci e strofinacci con quelli freschi, accendi una candela e metti dei fiori recisi sul bancone o sul tavolo.

Lascia un commento